Bella domanda… parto dicendoti cosa NON devi fare: prenderlo prima delle 8 settimane!

In questo periodo mi sono arrivati al campo diversi cuccioli troppo piccoli, quindi ho ritenuto che fosse opportuno parlarne ancora, vista peraltro l’usanza di regalare cuccioli per Natale

Ti avverto, non sarà un articolo breve… come in effetti ormai spesso accade 

Pronti, partenza, via!

Gira tutto attorno alla socializzazione, periodo durante il quale il cucciolo impara a “diventare un cane” e al contempo a relazionarsi col resto del mondo, in particolare con cani, persone e ambienti.
Questo periodo si estende dalle 3 alle 16 settimane, durante questo tempo il cucciolo, interagendo con genitori e fratelli, impara le basi della comunicazione, i ruoli sociali e gli autocontrolli, il tutto ovviamente se il cucciolo ha la possibilità di rimanere con la cucciolata, se questa poi ha interazioni frequenti con gli esseri umani ecco che il piccolo cane comprende che anche noi bipedi facciamo parte del suo gruppo sociale.

E già qua ci sarebbe da soffermarsi un secondo, è importante che il cane abbia a che fare con degli essere umani, non necessariamente con te “perchè se no non si affeziona” come dice una vecchia voce popolare.
Il problema non sta nell’affetto, come chiunque abbia adottato un cane adulto sa benissimo, sta nel comprendere o non comprendere il genere umano come familiare. Cosa per nulla scontata.
Ma ripeto, è una questione di specie, non di individuo.

Ma andiamo avanti.

Un cucciolo poco socializzato sarà più predisposto ad essere pauroso o insicuro finendo per adattarsi male sia al mondo dei cane che a quello degli uomini.

Sono andata quindi alla ricerca dei dati, delle evidenze scientifiche, che provassero che 2 mesi è l’età ideale per portare un cucciolo a casa e cercando mi sono imbattuta in un bell’articolo di Stanley Coren di cui ti riporto alcuni dati qui di seguito.

Tutto nacque da una ricerca fatta tra gli anni 50 e gli anni 60 da due scienziati:
P. Scott e J. Fuller che, attraverso studi di laboratorio diedero origine alla teoria della socializzazione (quella di cui ti ho parlato prima e che è tutt’ora considerata valida). Furono loro i primi a dare indicazione su quando era possibile prelevare un cucciolo dalla famiglia, anche se più che un data è un limite: NON prima delle 7 settimane!
Ma non prima, non vuol dire che è il momento giusto, vuol dire che è il minimo sindacale.

Tale conclusione venne poi rafforzata dalle osservazioni di C.Pfaffenberger, il quale si occupava dei cani guida e che affermò che prima delle 7 settimane il cucciolo non era addestrabile (quindi per lui inutile prenderlo prima).

A partire dagli anni 70 queste affermazioni vennero divulgate da autori e giornalisti, creando nel tempo l’idea che il cane doveva essere adottato a 49 giorni.

In america si sono fermati lì, noi che siamo un paese più vecchio e più saggio abbiamo preferito abbondare e ci siamo dati qualche giorni in più. Qui da noi i cuccioli si possono adottare dai 2 mesi in su.

Ed è importante rispettare queste date, prima di tutto perchè cedere un cucciolo prima delle 8 settimane è illegale… e questa te la dice lunga su chi sta cercando di appiopparti il cane, in secondo luogo perchè uno studio italiano che ha preso in esame 140 cani , suddivisi in due gruppi, quelli adottati attorno alle 4 settimane e quelli adottati verso le 8 settimane ha dato il seguente risultato:

“La possibilità di mostrare distruttività, abbaio eccessivo, paure, possessività, ansie e comportamenti stereotipati è di gran lunga superiore in quei soggetti che vengono tolti dalla cucciolata troppo presto”*

Ed è ancora peggio se questi cani sono stati relegati in situazioni di scarsa stimolazione come negozi, rivenditori di cuccioli ma anche scantinati e garage…

Ebbene si, pure questo conta, ma qui andremmo ad aprire un’altro capitolo, quindi per oggi fermiamoci a riflettere sul fatto che togliere dalla famiglia canina un cucciolo prima delle 8 settimane è un rischio per la vostra e la sua felicità futura (o quantomeno vi richiederà più fatiche),
quindi se hai trovato un bravo allevatore a cui affidarti non preoccuparti di lasciargli il cucciolo anche un paio di settimana in più.

Se invece la persona da cui stai per prendere il cucciolo è poco seria, allora gira i tacchi all’istante e vai senza voltarti indietro, perchè il miglior modo per aiutare tutti quei cuccioli è non comprarli.

N.B.
qui mi sono riferita a cucciolate sane, senza problemi, non sono incluse nel discorso madri ammalate, cuccioli respinti ecc.

Quote (autori dello studio citato poc’anzi)
* Pierantoni, L., Albertini, M. & Pirrone, F. (2011). Prevalence of owner-reported behaviours in dogs separated from the litter at two different ages. Veterinary Record,169, pp. 468, doi: 10.1136/vr.d4967