Ti sei mai chiesto perché il tuo cane tira?
Ne avevamo discusso in un video qualche tempo fa, le cause sono diverse e spesso legate più a una sfera emotiva che a una meccanica.

Anche detto, ciò che fa tirare più di tutto il tuo cane è lo stress… e una della maggiori fonti di stress del tuo cane sei tu!

Eh già… sia in forma diretta che in forma indiretta.
In forma diretta ogni volta che tiri, che strattoni, che non permetti al tuo cane di annusare, di leccare, di andare dove ritiene, ma anche ogni volta che gli urli dietro, che sei nervoso o preoccupato.


In forma indiretta perché spesso, per il tuo cane, non sei né prevedibile né affidabile e il risultato è che il tuo cane si sente in balia dei tuoi umori.
Ti spiego meglio in che senso non sei affidabile.

Ogni tanto vedi un cane e ti avvicini con il tuo cane. Altre volte ne incontri un altro e lo tiri via, con tutte le tue forze, peraltro secondo giudizi spesso opinabili tipo razza, stazza o sesso.


Peccato che l’unica discriminante intelligente sarebbe: socievole o non socievole, ma noi questo non siamo in grado di percepirlo, quindi spesso ci sbagliamo, portando i nostri cani verso vere e proprie roulette russe.


Stessa cosa facciamo con le persone. Non so per quale motivo ma noi amiamo che la gente tocchi i nostri cani, peccato che loro spesso non la vedano allo stesso modo… anzi diciamola coma va detto: alla maggioranza dei cani non piace per nulla essere toccati dagli estranei.


Risultato è che essere attaccati a un guinzaglio per il cane medio vuole dire essere portato in giro da un essere umano lunatico, che ti lascia mettere le mani addosso da tutti quelli che passano, che gli altri cani te li fa conoscere a caso, che oltretutto non ti lascia nemmeno annusare dove vuoi tu, e che alla fine ti rinfaccia pure di essere fuori per te.


Scherzi a parte se guardi le cose dal punto di vista del cane vedi che, di rilassante, alla fine c’è ben poco.
Quindi che fare?
Quando porti fuori il tuo cane pensa che sei fuori per lui, quando possibile asseconda i suoi tragitti, lascialo annusare l’albero, leccare la pipì della femmina in calore e mangiare i fili d’erba.

Se vedi una persona anche solo in lontananza che ti dice “Ma che bel cane” scappa.

Se vedi un altro cane resisti alla tentazione e non andare, ricordandoti che le interazioni tra cani vanno bene solo quando gli stessi sono liberi.

In poche parole: sorridi e fatti i cavoli tuoi (e del tuo cane) e se avrai voglia di socializzare porta il cane a casa e vai a farti un aperitivo con gli amici subito dopo la passeggiata.