La gelosia nel cane è un sentimento legato al possesso o all’accesso ad una risorsa, e quella risorsa sei tu. 
Avere un cane che decide chi può avvicinarci e in che modo, è sbagliato tanto quanto lo è per un partner che decide con chi puoi parlare e con chi no.
Il problema però è che questa dimostrazione di possesso, spesso, risulta appagante per il soggetto “della contesa”.
Perchè lo fa sentire speciale o difeso, creando così una sorta di spirale discendente in cui il cane si sente sempre più autorizzato a gestire sia te che lo spazio che hai attorno.

La gelosia può svilupparsi sia tra cane-cane che tra cane-persona, in una logica che vede l’altro come rivale, ma solo nel momento in cui si avvicina troppo alla risorsa, in contesti differenti invece di problemi non ce ne sono.
Vedi il caso di questi cani sereni con tutti durante la giornata ma che, se la persona/risorsa si siede sul divano, nessuno si può più avvicinare.

Gelosia cane-cane, tra cani di casa: nasce da una normale competizione tra individui.
Se hai più di un cane, tu sei l’accesso alle risorse per tutti loro.
Chi ti stà più vicino è quello che può accedere a più risorse, o almeno può accederci per primo, quindi una lieve competizione è naturale.
Dobbiamo stare però molto attenti a non alimentarla, insegnando ai cani che i tuoi spazi e le tue risorse le gestisci tu, ma anche che c’è tempo per tutti e che questo tempo DEVE essere rispettato anche dagli altri.

Gelosia cane-cane tra cani non appartenenti alla famiglia: tra tutte le manifestazioni di gelosia è la più giustificata (ed è anche la base di quello che, ben sviluppato, diventa un comportamento di difesa).
Ciononostante sta sempre alla persone gestiore spazi e risorse, quindi è necessario disincentivare le dimostrazioni di possesso del nostro cane ad esempio riprendendolo e spostandosi.

Gelosia cane-persona: è come nel primo caso, solo che…
1. la persona che viene “posseduta” spesso trova divertente o appagante questo comportamento, senza rendersi conto che così autorizza il cane ad allontanare gli altri da se, attraverso minacce che sono tutt’altro che giocose.
2. E’ di più immediata risolulzione, perchè basta rendere anche l’altro elemento della famiglia una risorsa rilevante, che gli atteggiamenti gelosi svaniscono come per magia.

Questo ovviamente escludendo problematiche comportamentali, per le quali serve un analisi del singolo caso.

Guarda il video!