Simba è un cane distruttore, lo è sempre stato.

Ricordo quando era cucciolo, tornando a casa trovavo sempre giornali fatti a coriandoli ovunque.
Ormai è passato più di un anno… ma ancora continua a farlo.

Oggi piove forte .

Stamattina dopo un breve giro “necessità” sotto la pioggia battente, siamo rientrati in ufficio.
Sia lui che Belle non amano la pioggia, quindi anche se di solito passano le loro giornate fuori, oggi se ne stanno volentieri al coperto, ma mentre lei se ne rimane impassibile in attesa, lui è incessabilmente alla ricerca di qualcosa da distruggere.

La causa di questa strage di legnetti e borsine? Semplice!
Da una parte la noia, dall’altra la voglia di attirare la mia attenzione, giacché è un gran coccolone, sopratutto la mattina 

Rendendomi però, di fatto, davvero impossibile il riuscire a scrivere “in santa pace”!

Ma il punto non è questo, sono quelle borsine rotte che giacciono ora per terra alla mia sinistra.
Le guardo e penso che c’è un sacco di gente che ci contatta per comportamenti come questo.
Mi chiedo se sarebbe il caso di fare qualcosa per “correggere” il mio cane (e il loro) cane distruttore,  che ormai ha quasi due anni.

Ma poi trovo la risposta, che è no.

No, perchè la noia e la voglia di fare qualcosa, non sono patologie comportamentali, sono solo normali espressioni di un cane giovane che, costretto a stare chiuso in una stanza, non sa cosa fare e cerca appagamento nello scoprire (nel suo caso distruggere) cose nuove.

Certo, in giro ci sono anche i suoi giochi masticabili, ma quelli non li ha in nota (ti suona familiare vero?), e sai perché non li ha in nota?

Perchè non sono interessanti, non lo sono nemmeno per te.
Infatti tu non li adoperi mai, non ci giochi mai, e se il tuo cane comincia a smangiucchiarli nemmeno lo degni di uno sguardo.
Mentre se ti distrugge anche solo un guanto… ecco che scatti alla velocità della luce.

Non solo, un cane che come lui trova soddisfazione non tanto nel giocare ma nel distruggere, deve avere a disposizione un gran numero di oggetti sacrificabili.
Ti dicevo che da piccolo trovavo coriandoli di giornale ovunque … bene, che ci fossero cartoni e riviste in giro per la casa non era per nulla casuale, infatti mi sono ritrovata pezzetti di carta ovunque, ma mai un divano mangiato. 

La maggior parte delle persone difronte ad atteggiamenti come quello del mio Simba, cerca di prevenire la scocciatura del dover risistemare tutta la casa una volta ritornati, rinchiudendo il cane in luoghi asettici e privi di stimoli, ma così facendo esasperano il problema, e la questione, che prima era una pura banalità (la noia), ora diventa una frustrazione.

E la frustrazione… genera deviazioni comportamentali… stavolta vere.

Questo post ci da quindi lo spunto per riflettere su alcuni punti:

1. La vita è semplice
Talvolta quando il tuo cane distrugge qualcosa è semplicemente perché si annoia o perché magari gli piace, non ci sono per forza strane dietrologie.

2. Se nuoti sempre contro corrente, finisce solo che affondi prima
Se al tuo cane piace distruggere o mangiucchiare, lasciagli semplicemente oggetti che può distruggere, e fallo con malizia, lasciando cose che hai manipolato anche tu, li… così… casualmente 

3. I cani non sono tutti uguali 
Recentemente una ragazza mi aveva scritto chiedendomi come mai una delle sue cagne distruggeva il giardino mentre l’altra no, nonostante che il trattamento fosse lo stesso per entrambe. (se non l’hai già fatto, ti consiglio l’articolo “Il tuo cane distrugge il giardino?”)
Semplice, perché hanno caratteri diversi, come ora che, come puoi vedere dalla foto, Simba sgranocchia l’ennesimo legno mentre Belle sonnecchia .

4. Sia quando fa giusto, che quando fa sbagliato, il tuo cane sta solo esprimendo una sua esigenza.
Sta a te ascoltarla e capire quando prenderne atto, quando lasciar fare o quando risolverla.

Si certo, ci sono poi volte in cui la distruttività è sintomo di altro, altre in cui non è così semplice capire la matrice di un comportamento, altre ancora, come in questo caso, dove è estremamente semplice.

Poi c’è il solito giochino: dopo essersi fatti delle domande… bisogna darsi delle risposte!

Io ho deciso che potevo ignorare la situazione perchè queste giornate di noia per lui sono abbastanza rare.

Se invece fosse un cane che distrugge giornalmente casa, allora ci sarebbero dei cambiamenti da fare… quanto meno nel suo stile di vita 😉