Le aree di sgambamento, se mal utilizzate, possono essere zone ad alto rischio per te e il tuo cane.

In città sempre più grandi, con sempre meno spazi verdi e, diciamoci la verità, con sempre meno cani che sanno stare liberi, le aree per cani di sgambamento per alcuni sono diventati l’unico luogo in cui poter far fare una corsa al proprio cane, oppure, l’unico posto in cui poterlo far interagire con altri conspecifici.

Sembra semplice, un area recintata, cani che corrono felici e…incidenti di continuo.

Si lo so, non è così per tutti, ma non hai idea di quanti clienti vengono a fare sgambare il cane presso il nostro centro cinofilo perchè guidati e supervisionati si sentono più al sicuro.

Ma cos’è che li fa sentire al sicuro? Semplice, la presenza di regole. Ci sono cose che si possono o non si possono fare, educatori che osservano i cani giocare interrompendo le situazioni sbagliate, valutazioni su ogni singolo individuo per poter vedere chi può giocare con chi.

E tutto questo è davvero necessario? Si, se si vuole giocare in sicurezza.

“Ok Sara, ma se io non ho servizi simili nella mia zona?”

Allora seguire alcune semplici regole ti potrà aiutare a mantenere il punto della situazione:

Cosa fare:
1. Fai sfogare il cane prima di andare in area cani tramite una lunga passeggiata o giocando con lui prima di uscire, in questo modo il cane avrà interazioni più tranquille con i suoi conspecifici;

2. Se il cane è timido o aggressivo occorre dichiarare le eventuali problematiche prima di entrare;

3. Rispetta i turni! In teoria ogni cane, o gruppo di “cani amici”, ha mezz’ora di tempo per giocare e sfogarsi ma poi, in caso di nuovi arrivi, è necessario sgomberare l’area e dare anche agli altri la possibilità di entrare.
Rispetta anche gli orari di silenzio, le aree cani sono poste in contesto urbano, ossia questi recinti sono normalmente a fianco delle case, rispettare chi abita nei dintorni senza far abbaiare costantemente i cani in orari di riposo garantirà una migliore accoglienza da parte del resto della cittadinanza;

4. Se il tuo cane viene spesso da te o mostra segni di disagio, vai via!
Ricordo di aver letto un commento di una signora in cui diceva “Il mio cane abbaiava e ringhiava tutto il tempo perché veniva sballonzolato dai cani più grossi, ma era chiaro dagli scodinzolii che stessero solo giocando”… a queste parole ogni educatore scuote la testa e tira imprecazioni in aramaico antico. Lascia perdere quello che credi, se il tuo cane ti chiede di uscire è perché vuole uscire! 😉

5. Raccogli le deiezioni del tuo cane;

6. Se non c’è una fontanella, porta con te l’acqua… e portane tanta, perché poi sarà da condividere tra i vari cani;

7. Se arrivi davanti allo sgambamento ed è occupato, non sostare lì davanti in attesa che si svuoti facendo diventare matti tutti i cani dentro e stressando il tuo. Piuttosto, nell’attesa, fai un giretto;

Cosa non fare:

1. Entrare in area di sgambamento senza prima aver fatto richiamare gli altri cani. In questo modo il tuo verrà letteralmente assalito sulla soglia d’entrata, luogo molto significativo per i cani, da tutti i cani presenti. Se per caso, tra l’altro, è la prima volta che il tuo cane frequenta l’area, l’esperienza per Fido sarà tutto fuorché piacevole!

2. Non tenere il cane al guinzaglio, quando si apre il cancello liberalo appena possibile;

3. Non far entrare cagne in calore o incinte, pericoloso in entrambi i casi!

4. Non portare cuccioli troppo piccoli, non possono difendersi e gli altri non è detto che sappiano comportarsi. È un po’ della serie “porteresti mai un bambino di 3 anni in una discoteca? Come minimo verrebbe calpestato”. Ecco… appunto!

5. No al cane in braccio. Se sei preoccupato per il tuo cane perché è inseguito da uno più grande, prenderlo in spalla ti garantirà di ritrovarti con un cane che, modello squalo, cercherà di afferrare il tuo cane per trascinarlo giù facendo molti, ma molti, più danni rispetto a richiamare il cane e dirigersi verso l’uscita.

6. Nessuna risorsa: che siano palline, frisbee, peluche o biscottini lasciate che i cani interagiscono liberamente tra loro senza eventuali oggetti di contesa.

7. Non rimanere a chiacchierare senza guardare il tuo cane. L’area cani non è un parcheggio, dove lasci il cane mentre fai altro. Il gioco è continuamente da supervisionare.

Ora, armato di queste nozioni e di buon senso, entra pure!

Fai giocare il cane ma ricordati che il più grande divertimento, per Fido, dovresti essere tu! 😉